Durkovic e i Fantasisti del metrò

Si è conclusa domenica sera, con la proclamazione dei vincitori, l’edizione 2009 de “La Musica Nelle Aie – Castel Raniero Folk Festival”.

La giuria formata da Alberto Naldini (SaltinAria), Alessandro Besselva Averame (Glitter&Soul, Mucchio Selvaggio), Elisa Orlandotti (Glitter&Soul, Jam), Barbara Volpi (giornalista, Jam), Fiorenzo Mengozzi (Marcabru), Francesco Pizzinelli (laScena), Gian Ruggero Manzoni (scrittore, artista, promotore culturale),Giordano Sangiorgi (Audiocoop, MEI), Marco Bartolini (Scuola Musica Popolare di Forlimpopoli) e Stefano Pavanati (Associazione Experimenta, Risonanze Unplugged) ha sottolineato il livello altissimo della manifestazione caratterizzata da ampia partecipazione popolare e rispetto delle radici e della tradizione della musica folk ed ha assegnato la vittoria a:

“Durkovic e i fantasisti del metrò”

perché “Rappresenta in tutti i sensi la musica di strada. Incontro questa è la sua parola d’ordine. Una tecnica impeccabile, una fascinazione ed una magia sopra ogni schema. La versatilità al servizio della musica”.

Fra gli altri gruppi partecipanti sono stati inoltre segnalati:

· Genevieve

“Per la versatilità di repertorio con arrangiamenti e ritmi abilmente ricercati. Per la notevole capacità carismatica ed espressiva della solista a fiati”

· Francesco Sossio Sacchetti

“Per l’eclettismo innato nel mescolare suoni della tradizione e sonorità più moderne. Sa analizzare gli aspetti storici calandosi nella cultura della sua geografia sapendola raccontare con grande professionalità ed originalità.”

· Musica Spiccia

“Per il progetto solare che affronta con coraggio il repertorio popolare con il valore aggiunto dell’insegnamento associato alla musica ed alla conoscenza dell’altro in una accezione multietnica.”

· Tziganotchka

“Per la capacità di divertire, divertendosi con un buon livello musicale. Per l’approfondita ricerca culturale che affonda le sue radici in una visione trasversale della musica popolare. Molto interessanti risultano la voce e l’interpretazione della vocalista del gruppo.”

E se i critici hanno sottolineato l’importanza acquisita da questo festival a livello nazionale e le proposte piacevolmente più folk rispetto alle scorse edizioni, gli organizzatori hanno potuto registrare un afflusso di pubblico incredibile che, proveniente da tutta Italia, ha affollato la collina di Castel Raniero fin dal venerdì partecipando con entusiasmo a tutte le iniziative proposte: concerti, convegni, gara podistica, escursioni a piedi ed in mountain bike e naturalmente ha apprezzato le specialità enogastronomiche servite durante la festa. Amplissimo poi è stato il consenso di musicisti e pubblico nei confronti della macchina organizzativa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...