festa artusiana 2011

 

APPUNTI DI VIAGGIO

La Musica popolare alla Festa Artusiana 2011

 

Nel suo venticinquesimo anno di attività

la SMP abbandona il sicuro approdo dei Giardini di Via Ghinozzi e torna nel cuore della Festa.

Una giornata di danze e sei serate di grande folk fra Piazza Pompilio e la corte della prestigiosa Casa Artusi

 

 

Qui di seguito, il programma dettagliato di concerti e stage

 

 

Sabato 18 Giugno

Sala Aramini

Via Ghinozzi, 3

dalle 10,30 alle 12,30

dalle 15,00 alle 18

 

Stage di Tarantella Silana condotto da Davide Ancora

 

Davide Ancora si interessa da diversi anni alla didattica delle danze tradizionali del Sud Italia con un particolare riferimento alla Calabria. La sua attenzione si è particolarmente indirizzata verso i repertori meno conosciuti e praticati nell’ambito della riproposta e che riguardano la Calabria centrale. In particolare il territorio della Sila del quale Davide è originario.

Ne nasce un’esperienza didattica originale e un percorso di conoscenza di un mondo coreutico inedito, meno noto ma non per questo meno ricco di interesse e di spunti coinvolgenti.

Davide ha condotto specifiche ricerche sul campo in area silana provenendo da una famiglia di danzatori tradizionali. Da ciò il rigore stilistico e l’attenzione verso uno stile genuinamente “montanaro”.

info e costi: musicapopolare@alice.it

tel.: 3383473990

skype: musicapopolare

 

Sabato 18 Giugno

Piazza Pompilio

ore 22,30

 

Antiche Ferrovie Calabro-Lucane

Musica ruspante dalla CALABRIA

 

Il gruppo, capitanato da Ettore Castagna, giornalista, musicista ed etnomusicologo, importante punto di riferimento per la musica calabrese, propone un repertorio interamente acustico di musiche e canzoni della Calabria centro-meridionale. Gli strumenti sono esclusivamente quelli del mondo popolare più usu anticu. Anche il sound del gruppo guarda come riferimento ai suoni dei mastri del mondo contadino e pastorale.

 

Ettore Castagna: lira, fischiotti, ciarameddi a chiave

Domenico Corapi: voce, chitarra battente, tamburru

Gianpiero Nitti: organetti, tambureddu, cascia

Giuseppe Ranieri: ciarameddi a chiave (mastru!), pipita

 

Lunedì 20 Giugno

Corte di Casa Artusi

Via A. Costa

ore 22,30

 

Orchestra Romagna Nostra

Il Liscio di ieri, i musicisti di oggi, il suono di domani …

 

…Quello dell’Orchestra Romagna Nostra è un viaggio nel mondo del Liscio ma anche e soprattutto nella poetica dei romagnoli e della musica che più li rappresenta.

Un omaggio al Romagnolo che si emoziona per il Passatore, che sospira per la Morosa, che canta quando lavora, che rivendica le proprie origini, allo stesso tempo bastarde e squisitamente genuine, un omaggio che solo un caleidoscopio di influenze e di stili, un riecheggiare di mille luoghi e di mille spazi, dei mille dialetti della Romagna, poteva descrivere nella sua complessità…

 

Paola Sabbatani: voce

Stefano “Ciuma” Del Vecchio: voce, organetto

Simone Castiglia : violino

Emiliano Rodriguez: sassofoni, flauto soprano

Carlo Borsari: chitarre

Roberto Bartoli: contrabbasso, arrangiamenti

 

In collaborazione con TacaDANCER

In collaborazione con

TacaDANCER

http://tacadancer.com/

 

Sarà possibile cenare al Ristorante Casa Artusi

menù della serata e prenotazioni a questo indirizzo:

http://www.casartusi.it/web/casa_artusi/ristorante_casa_artusi

 

Mercoledì 22 Giugno

Piazza Pompilio

ore 22,30

 

Morrigan’s Wake

La musica celtica in Romagna compie 30 anni.

 

Morrigan’s Wake ovvero, il risveglio di Morrigan, è, semplicemente, il più antico gruppo di musica celtica attivo in Romagna.

Trent’anni di concerti, dischi e musica in odor d’Irlanda ma non solo.

Un viaggio, per dirla a modo loro: “Dagli Appennini all’Irlanda” che tocca anche Scozia e Galles fino a ricercare anche alle tracce musicali lasciate dalla massiccia emigrazione irlandese e scozzese al di la dell’oceano filtrato da un approccio completamente unico ed originale a queste musiche, solo apparentemente, lontane.

Tiziana Ferretti – voce, Bodhran

Barbara Mortarini – flauto dolce, contralto, tin whistle

Davide Castiglia – violino

François Gobbi – basso elettrico

Maurizio Lumini – fisarmonica

Massimo Pirini – voce, chitarra

 

 

 

Giovedì 23 Giugno

Piazza Pompilio

ore 22,30

 

 

Tziganotchka

Musica per sagre, feste e matrimoni…

 

Sagre,feste,matrimoni, musica popolare d’Europa, contaminata e mescolata fino a confondere i confini geografici d’origine. Questa è la proposta musicale degli Tziganotchka, e quando la festa è terminata, il mercato “sbaracca” gli ambulanti smontano i loro banchi, per terra solo i resti della fiera che è stata, gli ultimi odori del cibo da strada,ma gli Tziganotchka ancora non si sono accorti che la festa è finita….

 

Elena Zecchi: violino, voce, organetto

Ermes Maffi: chitarra acustica, voce, flauto

Gloria Zecchi: flauti, ocarina

Fabio Strada: fisarmonica

Luca Giulianini: clarinetto

Davide Balzani: basso

Marco Raffoni: batteria

Andrea Branchetti: percussioni organetto

 

Venerdì 24 Giugno

Corte di Casa Artusi

Via A. Costa

ore 22,30

 

 

Unavantaluna

Cumpagnia di musica siciliana

 

Un’onda di energia musicale e di vitalità umana che entra nelle ossa e penetra nell’anima e nella memoria. Unavantaluna, cumpagnia di musica siciliana, è un ensemble di musicisti uniti dalle comuni origini siciliane e dalla passione per le arti e le tradizioni popolari della loro terra. Navigando fra tradizione ed innovazione, tanta è la strada che ha fatto questo splendido gruppo dalla sua prima apparizione a Forlimpopoli nel 2007. Tanta strada e tanti premi come il secondo posto e la Menzione speciale al PIMPI Premio Italiano Musica Popolare Indipendente al Mei – Meeting degli Indipendenti di Faenza nella categoria MIGLIOR PRODUZIONE ETNO / FOLK REVIVAL 2010. Tanta strada e tanti concerti importanti fra i quali citiamo la consacrazione sul palco dell’Auditorium Parco della Musica di Roma nel Gennaio scorso.

 

Pietro Cernuto – zampogna, fiscaletti e voce

Carmelo Cacciola – lauto cretese e voce

Luca Centamore – chitarra e voce

Andrea Piccioni – percussioni e voce

in collaborazione con Mei – Terra di Musiche

 

In collaborazione con

Mei – Terra di Musiche

 

Sarà possibile cenare al Ristorante Casa Artusi

menù della serata e prenotazioni a questo indirizzo:

http://www.casartusi.it/web/casa_artusi/ristorante_casa_artusi

 

 

Sabato 25 Giugno

Piazza Pompilio

ore 22,30

 

 

Piccola Orchestra di Riola di Vergato

Le “Basse bande” nella tradizione da ballo della montagna bolognese

 

Anticamente buona parte delle festività sia civili che religiose dei paesi erano gestite dall’istituzione bandistica presente sul territorio. Ciò era valido anche per le feste da ballo. Una parte della banda, un organico ridotto definito ‘bassa banda’ o ‘piccola orchestra’ dava vita alle musiche di queste serate. In questo caso, il nucleo della Banda di Riola di Vergato, guidato dal Sassofonista Claudio Carboni, riprende il repertorio tipico delle feste da ballo dell’alta montagna bolognese.

Franco Prandi: clarinetto

Mirco Bellettini sax Antonio Bellettini fisarmonica Giuseppe Baraccani trombone Agostino Baraccani bombardino Massimiliano Baraccani tuba Marisa Suppini piatti Antonio Tangenti rullante Paolo Baraccani cassa

 

In collaborazione con

TacaDANCER

http://tacadancer.com/

 

 

 

http://www.musicapopolare.net

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...