Voci per la Libertà 2013 – tutto il programma

banner_rettangolare

Il programma completo della 16° edizione di Voci per la Libertà Una Canzone per Amnesty

La XVI edizione di Voci per la Libertà entra nel vivo con la fase live: dal 19 al 21 luglio 2013 sul palco del festival si svolgono semifinali e finali per eleggere il Premio Amnesty Italia Emergenti e consegna del Premio Amnesty Italia al brano “Gerardo nuvola ‘e polvere”.

Due le sedi principali della manifestazione, entrambe in provincia di Rovigo e nei pressi di Rosolina: i lidi di Rosolina Mare, terra di più recente formazione in Italia, e Albarella, perla del Parco del Delta del Po con i suoi 10 km di litorale circondato dall’acqua delle valli e del mare Adriatico, in gran parte coperto da una fitta e rigogliosa pineta.

VENERDÌ 19 LUGLIO, l’isola di Albarella (Ro), località balneare esclusiva e suggestiva, dotata di strutture dedicate al divertimento e al relax, ospita presso il Centro Sportivo il concerto del cantautore catanese Mario Venuti, il cui successo iniziale è dovuto all’esperienza coi Denovo e alla collaborazione con Carmen Consoli in “Amore di plastica” e “Mai come ieri”, ma poi ha saputo affermare il proprio nome grazie ad uno stile musicale raffinato e coinvolgente.

Prima di lui sul palco la serata di apertura della gara canora dove quattro artisti si sfidano a suon di note e diritti: Durden and The Catering (Rock, indie, pop di Roma), Michelangelo Giordano (Pop etnico di Milano), Shapes of Sound (Smooth jazz di Rovigo) e Andrea Dodicianni (Cantaumorale di Venezia).

Dalla seconda serata la manifestazione si trasferisce a Rosolina Mare (Ro), luogo ideale per trascorrere le vacanze coccolati dalle bellezze naturali del Po e dalla piacevolezza dell’Adriatico con tutte le sue strutture dedicate allo svago e al ristoro di corpo e spirito.

Presso il Piazzale Europa e il Centro Congressi si svolgono le ultime due serate dell’evento, il 20 e il 21 luglio, con la seconda semifinale del concorso che vede esibirsi Leo Miglioranza (Canzone d’autore di Treviso), Gàmesh (Electro Pop Rock di Rovigo), Frida Neri (Cantautorato di Pesaro Urbino), Syncage (Progressive Rock di Vicenza) e con la finale che elegge il Premio Amnesty Italia Emergenti attraverso il giudizio di un’autorevole giuria di addetti ai lavori.

Due i big in campo a Rosolina Mare: SABATO 20 LUGLIO si esibiscono come headliner iMarta sui tubi, proponendo la loro personalissima Canzone d’Autore, ricca di grinta folk-rock e dai testi sagaci, che li ha resi famosi fin dal primo album “Muscoli e dei” nel 2003 e che oggi è ancora più conosciuta grazie alla loro presenza sulla ribalta sanremese lo scorso febbraio con “Vorrei”.

DOMENICA 21 LUGLIO Enzo Avitabile in persona e Francesco Guccini in modo virtuale ritirano dalle mani di Antonio Marchesi, presidente di Amnesty International Italia, il Premio Amnesty Italia vinto grazie al brano “Gerardo nuvola ‘e polvere”, scritto a quattro mani e dedicato ai migranti, troppo spesso invisibili nella società, vittime di soprusi, ingiustizie e discriminazioni.

Nel tardo pomeriggio di domenica 21 gli stessi cantautori, assieme a rappresentanti di Amnesty International Italia, delle istituzioni locali e di Voci per la Libertà, sono i protagonisti della conferenza stampa aperta al pubblico per spiegare la storia della canzone vincitrice e quali diritti umani va ad evidenziare.

 Tutte e tre le serate hanno presentatori d’eccezione: Savino Zaba, conduttore di trasmissioni radiofoniche e televisive (Radio2, Rai Uno) e Carmen Formenton, esponente di Voci per la Libertà.

Legato al brano vincitore del Premio Amnesty Italia, “Gerardo nuvola ‘e polvere”, è la campagna di Amnesty International Italia che caratterizza questa XVI edizione con una mostra fotografica ed un documentario: in rilievo le condizioni dei lavoratori migranti e le scelte politiche italiane nei confronti degli irregolari, volte a stigmatizzare gli immigrati ritenendoli minacce per la sicurezza, lasciandoli così facili vittime dello sfruttamento nell’ambito del lavoro nero e favorendo l’illegalità.

La mostra fotografica “Adolescenza negata, Storie di giovani migranti”, firmata da di Alessandro Penso viene inaugurata GIOVEDÌ 18 LUGLIO alle ore 21.00 presso il Centro Congressi a Rosolina Mare (Ro) alla presenza dell’autore stesso e del presidente di Amnesty International Italia Antonio Marchesi. Il film scelto per riflettere sul tema, invece, è “Il sangue verde” di Andrea Segre e viene proiettato al termine della cerimonia di apertura dell’esposizione.

 

 http://www.vociperlaliberta.it/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...