Concorso “La Musica Libera. Libera la Musica – V edizione: i vincitori e i selezionati dalla giuria

Concorso “La Musica Libera. Libera la Musica – V edizione: i vincitori e i selezionati dalla giuria

 

Bologna – Sei vincitori per cinque categorie musicali e 9 brani menzionati. È l’esito del Concorso “La Musica Libera. Libera la Musica”, organizzato dall’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna e dall’Agenzia Informazione e Comunicazione della Giunta della Regione Emilia-Romagna (con i portali Magazzini Sonori e RadioEmiliaRomagna), in collaborazione con il Meeting delle Etichette indipendenti (MEI), il Porretta Soul Festival, Musica nelle Aie-Castel Raniero Folk Festival, la Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli, il Centro Musica di Modena, Radio Bruno e i nuovi partners: Crossroads: jazz e altro in Emilia-Romagna ed Estragon, con la partecipazione speciale dell’associazione Toscana Musiche.

La giuria, riunitasi ieri nella sede della Regione, tenendo conto anche del voto on line, ha stabilito i vincitori: per la sezione Musica Libera, a pari merito; I Musicanti di Grema (Parma) con il brano Senza Gravità e The Talking Bugs (Bologna) con Consequences of your sound; per la sezione Rock Altre di B con Sherpa (anche loro bolognesi); per la sezione Soul e R&B i Groove City con No Need No Money (Bologna); per la sezione Jazz Valentina Preda (spostata dalla giuria su questa sezione) con Lonesome Rider, anche lei bolognese; per la sezione Folk, da Forlimpopoli, i Marcabrù con la loro Onda Tonda.

I gruppi menzionati dalla giuria, che andranno a comporre assieme ai vincitori il cd “La Musica Libera. Libera la Musica – volume V” sono: i Thee Mutandas con Asganaway (Ferrara); i Feel in the Void con Aprirò le danze e Raffaele Balsamo con Dissociale (entrambi pugliesi, ma trapiantati a Bologna); Valeria Burzi con Dovrò fare senza te (Bologna); Tiziano “Tizio” Bononcini con Il mio collega economista (Bologna); i Bevano Est con Knall (Cesena);Spacca il Silenzio! con Leggendo di Lou Reed (campani, da anni adottati da Bologna); Sara Loreni con Per non fare rumore (Parma); Karbonio 14 con Ti verrò a cercare (Reggio Emilia).

Con circa 300 iscritti e oltre 5300 votanti on line – ha dichiarato l’assessore regionale alla cultura Massimo Mezzetti – il concorso, alla V edizione, è sempre meno piccolo e sempre più rilevante per tantissimi giovani che vivono per la musica e non ancora di musica” . “Il concorso conferma la sua vitalità anche in una crescente qualità dei progetti musicali e nel sostegno di una rete di partner, festivals e associazioni (quest’anno si sono aggiunti Crossroads e Estragon) che consentono ai giovani concorrenti di potersi esibire in 9 palchi della regione e anche al di fuori dei confini regionali, con la collaborazione dell’Associazione Toscana Musiche”. “Appoggiando queste manifestazioni e puntando sui giovani, soprattutto in tempo di scarsità di risorse – ha concluso l’Assessore – intendiamo dare un’occasione di ingresso in un settore dalla portata economica rilevante per la nostra regione e perseguire l’obiettivo che di musica e di cultura si deve e si può vivere”.

 

I vincitori verranno chiamati ad esibirsi in uno showcase a fine marzo in cui riceveranno le menzioni della Giuria, alla presenza dell’Assessore regionale alla cultura. In quella sede verranno anche divulgate le date dei loro concerti all’interno dei vari festivals.

La Giuria

Roberto Franchini (presidente) direttore dell’ Agenzia Comunicazione e Informazione della Giunta regionale dell’Emilia-Romagna; Giordano Sangiorgi, ideatore e organizzatore del MEI; Graziano Uliani, ideatore e direttore artistico del Porretta Soul Festival; Aldo Foschini, organizzatore e direttore artistico di La musica nelle Aie: Castel Raniero Folk Festival; Marco Bartolini, presidente della Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli; Andrea Tinti, giornalista, critico musicale; Gianni Prandi, presidente Radio Bruno; Lele Roveri, general manager e art director dell’Estragon Club; Sandra Costantini vice presidente dell’associazione culturale internazionale Europe Jazz Network e direttore artistico di varie rassegne tra cui Crossroads: Jazz e altro in Emilia-Romagna.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...